Melanoma

Melanoma

Inserire qui un sottotitolo che illustra articolo, incuriosisce e facilita lettura

Il Melanoma è un tumore maligno della pelle, altamente invasivo, che può coinvolgere qualsiasi parte del corpo, provocato della proliferazione incontrollata dei melanociti, le cellule che producono il pigmento cutaneo, la melanina. Il Melanoma, oltre che sulla cute, può manifestarsi anche sulle mucose e in particolare sulla congiuntiva.

A seconda degli strati cutanei che invade lo sviluppo del melanoma viene suddiviso in diversi stadi, di gravità crescente.

Coinvolge l’epidermide, quindi progressivamente invade il derma prima superficiale e quindi profondo, per raggiungere infine i tessuti sottocutanei. All’origine del melanoma c’è una degenerazione maligna dei melanociti, a cui concorrono diversi fattori, sia genetici sia ambientali, e in particolare l’eccessiva esposizione al sole, i cui raggi ultravioletti possono danneggiare il DNA cellulare, favorendo lo sviluppo della malattia.

A rischio, in misura maggiore, sono le persone che hanno molti nei, molte lentiggini e carnagione e occhi chiari.

Fattori di rischio sono anche una storia familiare con persone colpite da melanoma, precedenti gravi scottature solari, e l’essere in terapia con farmaci immunosoppressori.

Per la prevenzione, il primo segno è rappresentato dalla modificazione delle dimensioni, della forma, del colore di un neo preesistente. Il melanoma può peraltro insorgere su cute sana.

Il neo displastico presenta alcune caratteristiche, riassunte in quella che è nota come regola dell’ABCD: A: asimmetria del neo; B: bordi irregolari; C: colore variabile; D: dimensioni che variano.

La terapia dipende dallo stadio in cui si trova la malattia, fermo restando che l’asportazione chirurgica del neo è il trattamento d’elezione.

Per ridurre il rischio di melanoma va evitata l’esposizione prolungata al sole e nelle ore più calde; se si deve restare comunque all’aperto è bene indossare una maglietta. Usare creme solari ad alta protezione. Controllare periodicamente i nei.

2022-05-31T15:25:02+02:00
Torna in cima